closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Banche, il paracadute pubblico alla prova del voto

Credito in crisi. Silvio Berlusconi annuncia il sì di Forza Italia al provvedimento del governo che autorizza un aumento “una tantum” del debito pubblico fino a 20 miliardi, per mettere momentaneamente in sicurezza il sistema creditizio. E' il prologo al decreto salvabanche, ma per avere il via libera deve essere votato oggi da Camera e Senato con approvazione a maggioranza assoluta.

Il ministro economico-finanziario Pier Carlo Padoan

Il ministro economico-finanziario Pier Carlo Padoan

Non troppo a sorpresa, anche Silvio Berlusconi annuncia il voto favorevole di Forza Italia sul provvedimento del governo che autorizza un aumento “una tantum” del debito pubblico fino a 20 miliardi, per mettere momentaneamente in sicurezza il sistema bancario. “Noi ci siamo su tutto – anticipa l'ex cavaliere che così smentisce sia Renato Brunetta che Deborah Bergamini - a partire dal voto su Mps”. Annunciata lunedì notte dopo essere già stata data per scontata dalla borsa e dai vertici degli istituti di credito, la mossa di Gentiloni e Padoan fa da prologo al sempre più probabile decreto omnibus sul settore,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi