closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Banche: è scontro tra Monti e Renzi. Mps affonda a piazza Affari

Crisi. Renzi accusa i suoi predecessori di non essere intervenuti a garanzia delle banche con i soldi pubblici quando era possibile. E Monti replica: "Allora le banche non ne avevano bisogno. Non scarichi responsabilità su di noi. Avremmo creato un problema gigantesco di bilancio". Ieri giornata nerissima in Borsa per i titoli delle banche che hanno superato gli "stress test"

Matteo Renzi con Mario Monti

Matteo Renzi con Mario Monti

Non si ferma il crollo delle banche. Piazza Affari ieri è calata per il secondo giorno consecutivo, meno 2,76%. Perdite molto pesanti su tutti i titoli bancari, a riprova che gli «stress test» sui bilanci non bastano a placare l’incertezza dei mercati sul «Salva Monte Paschi di Siena» e il prestito ponte al consorzio di banche coordinate da Jp Morgan. Ieri Mps ha perso il 16% ed è stata più volte sospesa per eccesso di volatilità; Unicredit ha lasciato sul terreno il 7% e su questo hanno influito nuovamente le insistenti voci di aumento di capitale. Bper ha perso il...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi