closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Azzurri al Quirinale, l’Inghilterra si interroga sul razzismo

Calcio. Il giorno dopo il trionfo agli europei, la nazionale di Roberto Mancini ricevuta da Mattarella e da Draghi. Nel Regno unito infuriano le polemiche dopo le violenze e gli insulti xenofobi

il torpedone degli azzurri a Roma

il torpedone degli azzurri a Roma

La gioia italiana, la vergogna inglese. Sentimenti e comportamenti opposti per quei due calci di rigore parati da Donnarumma a Wembley. Mentre Sergio Mattarella riceveva i vincitori di Euro 2020 al Quirinale, tenendo tra le mani la racchetta regalatagli da Matteo Berrettini (con cui il tennista italiano ha conteso il torneo di Wimbledon a Novak Djokovic), in Inghilterra si è scatenata la caccia social ai rigoristi inglesi che con i loro errori dal dischetto hanno consegnato il successo agli azzurri. Sliding doors sull’asse Roma-Londra: il capo dello stato italiano ha ringraziato i calciatori, il ct Roberto Mancini, lo stesso Berrettini,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.