closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Ayodhya, il grande tempio di Ram si farà. Sulle ceneri della moschea

Schiaffo ai musulmani. La Corte suprema indiana ha deciso la sorte del sito raso al suolo dagli estremisti hindu: andrà a una fondazione hindu. Nel 1992 la vicenda diede inizio a una faida di sangue che ha causato decine di migliaia di morti

Il presidente di All India Hindu Mahasabha, Chakrapani Maharaj, festeggia il verdetto della Corte suprema

Il presidente di All India Hindu Mahasabha, Chakrapani Maharaj, festeggia il verdetto della Corte suprema

Ieri la Corte suprema indiana ha deciso che il terreno su cui sorgeva la moschea Babri di Ayodhya, demolita nel 1992 da una folla di estremisti hindu, diventerà di proprietà di una fondazione hindu con l’obiettivo di realizzare sulle ceneri del luogo di culto musulmano un tempio hindu in onore del dio Ram. RAGGIUNTA ALL’UNANIMITÀ da un pool di cinque giudici, la sentenza dovrebbe risolvere una volta per tutte una disputa legale che ha contrapposto per oltre un secolo le comunità hindu e musulmana. Dalla fine degli anni Ottanta, la questione di Ayodhya - città nello stato dell’Uttar Pradesh -...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.