closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Avere vent’anni nell’India del sacro

Al cinema. «Masaan-Tra la terra e il cielo», i giovani indiani di Neeraj Ghaywan. Amori impossibili, un futuro negato, le caste e la violenza

Varanasi, o Benares, la città santa dell’induismo. Le rive ovest del Gange, dove il sole si specchia nelle acque sacre sono la meta ultima desiderata da ogni induista, essere cremati lì è di buon auspicio per la vita futura, aiuta a liberarsi delle schiavità di quella passata, a Benares sorge il più grande crematorio dell’India, il Mamikanika Ghat, dove ogni anno vengono bruciati circa settantamila corpi.   Nella vita quotidiana però la sacralità sembra disperdersi in corruzione, violenza, soprusi esercitati nel nome della tradizione coi quali si umiliano e massacrano i cittadini, specie i più deboli, i poveri, della cui...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.