closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Autostrade, convenzioni truffa e denuncia spot

Il crollo di Genova. Di Maio deve spingere il M5S all'attacco: annuncia un esposto per danno erariale contro gli ex ministri che hanno autorizzato i contratti di gestione diventati rendite per i concessionari. Ma non farà tanta strada, conta l'avvertimento alla Lega che all'epoca approvò le sanatorie e adesso sta frenando la guerra ad Autostrade

Luigi Di Maio

Luigi Di Maio

Gli alleati di governo hanno idee opposte sul ruolo di Autostrade per l’Italia nella ricostruzione del ponte Morandi, sulla «caducazione» della concessione, sulla nazionalizzazione della gestione. Dunque M5S deve attaccare ancora su Genova. Luigi Di Maio, che l’altro giorno aveva presentato la nazionalizzazione come «l’unica strada», dando sulla voce al ministro Toninelli, proprio mentre questi si teneva sul vago davanti alle commissioni parlamentari, affonda un altro colpo. All’indietro. Annuncia che è pronto un esposto alla Corte dei conti per danno erariale contro i governi che in passato hanno deciso le concessioni autostradali. Pubblica anche un fotomontaggio con il ponte crollato...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.