closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Fontana e Zaia: sull’autonomia la rivolta leghista contro il governo

Autonomia differenziata. Salta l’assunzione diretta dei docenti dall’intesa sull’autonomia i governatori del Lombardo-Veneto minacciano di non votarla. Contestata la ricostruzione di un vertice legastellato «cordiale». E a Conte: «Pensavamo fosse così autorevole da chiudere la partita e invece la prolunga senza fine»

Il governatore del Veneto Luca Zaia e della Lombardia Attilio Fontana

Il governatore del Veneto Luca Zaia e della Lombardia Attilio Fontana

Salta l’assunzione diretta dei docenti e la regionalizzazione della scuola dall’accordo sull’autonomia differenziata e i governatori leghisti di Lombardia (Fontana) e Veneto (Zaia) minacciano di non sottoscrivere l’intesa con il governo. Anche se resterà il vincolo di permanenza di cinque anni per le nuove assunzioni dei docenti, il premier Conte e il sottosegretario all’istruzione Giuliano (M5S) ieri hanno annunciato, rispettivamente, di avere preservato l’unità della scuola nazionale e una «vittoria dei Cinque Stelle». Una vittoria di Pirro perché l’impianto secessionista in cui è impegnato il governo resta. A dispetto dello scacco subìto dalla Lega ieri, con Salvini platealmente assente dal...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.