closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Aung San Suu Kyi accusata di aver violato le norme anti Covid

Myanmar. Ieri è stata ferita l’ennesima bambina (7 anni), colpita da proiettili sparati dai militari

Aung San Suu Kyi

Aung San Suu Kyi

Una nuova accusa della magistratura fedele alla giunta birmana, la sesta nel giro di due mesi, piove sulla testa di Aung San Suu Kyi, già colpita da altri cinque capi di imputazione. Ieri in tribunale in video conferenza, la leader è apparsa in buona salute ma è la sua salute politica quella sempre più in pericolo. Durante l'udienza in un tribunale della capitale Naypyidaw, la leader della Lega e la de facto premier del Myanmar è stata nuovamente citata in giudizio per violazione della legge sulla gestione dei disastri naturali, per presunta violazione delle restrizioni anti Covid-19. La legge era...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi