closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Auden in viaggio per mare, accompagnato dalla poesia dei Romantici

Scrittori inglesi. «Gl’irati flutti», riproposto da Quodlibet a cura di Gilberto Sacerdoti

Paul Gauguin, «La nona onda», 1888

Paul Gauguin, «La nona onda», 1888

Strategica per studiosi e poeti, la ricostruzione dei valori che segnano il passaggio delle poetiche e degli intenti di scrittori compresi tra il Romanticismo e la contemporaneità venne affidata da Wystan Hugh Auden a uno dei suoi scritti chiave, Gl’irati flutti o l’iconografia romantica del mare (per l’attenta cura di Gilberto Sacerdoti, Quodlibet, pp. 156, € 14,50, già Arsenale, 1987 e Fazi, 1995). Il cosiddetto poet-builder o poet-citizen si fa metafora di una lotta impari: sanare una frattura storica, uno squilibrio estetico che, come osservò a suo tempo Francesco Binni nel suo Saggio su Auden (Mursia, 1967) si prospettava spontaneamente...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi