closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Attivista egiziano ucciso da un poliziotto. Oggi udienza per Patrick Zaki

Egitto. Adel Lofti era a capo di una ong che si occupava di microcredito, è morto accoltellato da un agente. La famiglia e la comunità chiedono giustizia. Oggi nuovo capitolo della lunga prigionia (senza processo) dello studente dell'Università di Bologna

Patrick Zaki

Patrick Zaki

Adel Lofti aveva 31 anni e viveva a Minya, nell’alto Egitto. Era il responsabile di una ong locale, «I am the Egyptian», impegnata nel microcredito a piccole imprese. È stato ucciso a coltellate mercoledì scorso da un poliziotto che doveva restituire un prestito, racconta il portale di informazione Middle East Eye: Lofti era andato con alcuni colleghi a casa di Ayman Selim (che aveva chiesto un prestito per lanciare una piccola attività), per trovarsi di fronte un secco rifiuto e poi l’aggressione. Il poliziotto lo ha colpito al cuore con un coltello. Lofti è morto poco dopo nell’ospedale pubblico di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi