closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Attese e rimpianti. Michelle for President

Habemus Corpus. Se ce n’era ancora bisogno, il discorso che la first lady ha tenuto la settimana scorsa agli elettori del New Hampshire dimostra la sua grande intelligenza politica. E sempre più persone sperano che in un futuro non lontano possa decidere di candidarsi alla Casa bianca

Michelle Obama

Michelle Obama

A parte le doti oratorie e la capacità di stare su un palcoscenico, la forza del suo discorso sta soprattutto in due elementi. È arrivata al nocciolo delle questioni e con un linguaggio così chiaro e vero da provocare identificazione. Successe la stessa cosa quando alla convention democratica, lo scorso luglio, disse che a Washington ha visto ogni mattina le sue figlie svegliarsi in una casa bianca costruita da schiavi neri. Stavolta, nel mirino c’è stato l’atteggiamento di Trump verso le donne. «Sarebbe disonesto e ipocrita trattare il suo modo di fare e parlare solo come un brutto sogno. Non...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi