closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

«Attacco terroristico», San Pietroburgo colpita nelle viscere

Russia. Una bomba scoppia nella metropolitana, 10 morti, decine i feriti. Trovato un altro ordigno insesploso. Si cercano due persone

Fiori in omaggio alle vittime dell’attentato nella metro di San Pietroburgo; sotto il presidente russo Vladimir Putin

Fiori in omaggio alle vittime dell’attentato nella metro di San Pietroburgo; sotto il presidente russo Vladimir Putin

Alle 14.40 di ieri un violento boato ha scosso la metropolitana di San Pietroburgo. Nel tunnel che collega le fermate del Tecnologichesky Institut e quella di Ploshchad Sennaya è esplosa una bomba, nascosta in una valigia 24 ore lasciata nel terzo vagone, il cui bilancio provvisorio è di 10 morti e più di 40 feriti. Successivamente un secondo ordigno è stato trovato ancora inesploso in un altra stazione, Ploshchad Vosstanya. Secondo le prime indiscrezioni la bomba esplosa, di fattura artigianale, conteneva circa 300 grammi di tritolo mentre quella inesplosa sarebbe stata 3 o 5 volte più potente e avrebbe potuto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi