closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Attacco informatico chiude uno dei più grandi gasdotti americani

Usa. Per l’Fbi la colpa sarebbe da attribuire al gruppo russo DarkSide

Un attacco informatico ha portato alla chiusura temporanea della Colonial Pipeline, uno dei più grandi gasdotti statunitensi. Secondo l'Fbi la colpa sarebbe da attribuire a DarkSide, un gruppo originario della Russia che solitamente prende di mira dei target stranieri. L'attacco ha portato la Casa Bianca a formare un gruppo di lavoro guidato dal Dipartimento dell'Energia e che coinvolge più agenzie governative, in modo da prepararsi a molteplici scenari, inclusa la necessità di adottare misure ulteriori per mitigare qualsiasi potenziale impatto sull'approvvigionamento di carburante. Colonial Pipeline trasporta ogni giorno da Houston al porto di New York più di 450 milioni di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.