closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Attacco al convoglio Onu fa strage di studenti a Mogadiscio

Somalia, al Shabaab rivendica. «Via le truppe straniere della missione Amisom». Ma l’esplosione ha investito in pieno una scuola della capitale: 8 morti e 23 feriti

La ricerca di eventuali superstiti dopo l'attacco suicida di ieri

La ricerca di eventuali superstiti dopo l'attacco suicida di ieri

Almeno 8 persone sono state uccise e altre 23 sono rimaste ferite dopo che un’autobomba è esplosa ieri nella capitale somala, Mogadiscio, al passaggio di un convoglio di sicurezza dell’Onu. L’attentato è avvenuto nei pressi di una scuola e la violenta esplosione, con colonne di fumo che si sono viste in tutta la città, ha provocato ingenti danni all’edificio e agli scuolabus, fortunatamente vuoti, parcheggiati nelle vicinanze. «IL PRIMO BILANCIO provvisorio è di 8 morti e 23 feriti, in gran parte allievi della scuola - ha dichiarato all’Afp il portavoce della polizia, Abdifatah Aden Hassan -, al momento non è...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.