closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Attacco a Gerusalemme, la tensione è alle stelle

Medio oriente. Scontri duri tra polizia e palestinesi nel campo profughi di Shuaffat dopo l'attacco armato che domenica ha ucciso un israeliano

Gerusalemme. Il campo profughi di Shuaffat

Gerusalemme. Il campo profughi di Shuaffat

Le stradine strette e affollate di Shuaffat ieri, alle prime luci del giorno, assomigliavano a un campo di battaglia. Cassonetti dei rifiuti rovesciati e anneriti dal fuoco, pietre e sbarre di metallo ammassate per alzare barricate e nell’aria l’odore pungente del fumo sprigionato dai copertoni dati alle fiamme. Sono state ore di battaglia, tra poliziotti israeliani in tenuta antisommossa che e centinaia di giovani palestinesi, nell’unico campo profughi dentro i confini di Gerusalemme. In verità, qualche anno fa, le autorità israeliane in qualche modo hanno posto l’indesiderato Shuafat all’esterno della città, costruendogli davanti il Muro di separazione e un posto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.