closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Attacco a Charlie Hebdo. Inserzione pubblicitaria per al Qaeda

Jihadismo. Non c'è ancora una rivendicazione ma l'organizzazione legata al nome di Osama bin Laden è, con ogni responsabilità, responsabile dalla strage di due giorni fa. La "vendetta" contro i giornalisti e vignettisti francesi rientra anche nello scontro in atto tra al Qaeda e l'Isis per il controllo del Jihad globale

L'emiro di al Qaeda, Ayman Zawahri

L'emiro di al Qaeda, Ayman Zawahri

Si attende di capire se i due attentatori di Parigi facciano parte, come loro stessi avrebbero urlato due giorni fa, di al Qaeda in Yemen, oppure dello Stato Islamico (Isis). Manca ancora una rivendicazione ufficiale. La radio dell'Isis ieri ha descritto come "eroi" gli autori della strage compiuta nella redazione di Charlie Hebdo, tuttavia l'ipotesi che al Qaeda sia tornata a colpire in Europa resta la più credibile. La sanguinosa vendetta contro il giornale satirico francese con ogni probabilità ha avuto anche lo scopo di diffondere segnali di vita di al Qaeda, dopo gli ultimi 1-2 anni passati dall'organizzazione a...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.