closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Attacchi ormai automatizzati con target i servizi pubblici

L'industria dei ransomware. L’ultimo caso la Colonial Pipeline negli Usa. In quel caso il «riscatto» fu pagato

Illustrazione

Illustrazione

Non esistendo un parametro non esiste neanche la possibilità di decidere quale sia il più grave. Sicuramente, è il più odioso, visto che ha rallentato la campagna vaccinale. Ma tutto si può dire meno che fosse inaspettato. Non c’è solo il report del Check Point Software, secondo il quale le aziende italiane sono a rischio ransomsware centinaia di volte a settimana, non c’è solo l’ultimo rapporto «Clusi» secondo cui, nel mirino del cybercrimine sono entrate soprattutto le strutture pubbliche. Non ci sono, insomma, solo le statistiche. C’è anche la cronaca, le notizie: l’ultima, di non molto tempo fa, quando la...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.