closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

AstraZeneca, via libera di Londra

Il vaccino anti-Covid approvato dall’agenzia regolatoria del Regno Unito. Ue e Usa attendono dati più affidabili. Dubbi su dosaggio efficacia e effetti sul contagio. Però costo accessibile ai Paesi poveri

Vaccinazioni in corso all’ospedale di Cremona

Vaccinazioni in corso all’ospedale di Cremona

La Medicine and Healthcare products Regulatory Agency britannica ha approvato ieri il vaccino anti-Covid ideato all’università di Oxford e prodotto dalla AstraZeneca. L’approvazione è basata sui risultati degli studi clinici su oltre ventimila volontari svolti nel Regno Unito, in Brasile e in Sudafrica. Il vaccino, che può essere conservato alle temperature di un normale frigorifero, è destinato alla popolazione al di sopra dei 18 anni di età e prevede due dosi, da somministrare a distanza di 1-3 mesi l’una dall’altra. Il Joint Committee on Vaccination and Immunization, un comitato di esperti indipendenti che fornisce pareri al governo inglese in materia...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi