closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

AstraZeneca ai ragazzi, caos tra regioni e governo

Vaccini. Le autorità sanitarie non fanno chiarezza alimentando timori che non hanno ancora basi scientifiche

Rieti, primo Junior Open day del Lazio

Rieti, primo Junior Open day del Lazio

L’appello degli scienziati a non usare i vaccini anti-Covid adenovirali nei giovani, visto che dal Covid-19 hanno meno da temere che dalle rare trombosi associate al vaccino, non basta a spingere le autorità sanitarie a fare chiarezza. Anzi, il caos regna sovrano. Da un lato ci sono regioni, come il Lazio, che continuano a vaccinare anche uomini e donne sotto i trent’anni con i vaccini AstraZeneca e Johnson & Johnson. A Roma è partito ieri l’Open Week Astrazeneca, in cui fino al 13 giugno basterà avere 18 anni per ricevere la propria dose e ottenere il “green pass” della durata...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi