closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Assalto ai bus dei lavoratori Shell, sette i morti. E la polizia accusa l’Ipob

Nigeria. Nel Delta del Niger popolazioni in rivolta contro governo e giganti petroliferi

Kanu discute con i suoi avvocati durante il processo del 2016

Kanu discute con i suoi avvocati durante il processo del 2016

Lunedì nello stato di Imo, nel sud-est della Nigeria, un convoglio di autobus di una società contractor della Shell è stato attaccato da un imprecisato numero di uomini che hanno iniziato a sparare contro i mezzi della compagnia petrolifera. Sei operai e un poliziotto sono rimasti uccisi in quella che è sembrata una vera a propria imboscata. La polizia locale ha subito puntato il dito contro l’Ipob (Indigenous People of Biafra) e il suo braccio armato l’Eastern Security Network, attivo in tutto il delta del Niger e in forte agitazione dopo l’arresto di fine giugno del leader Nnamdi Kanu. Il...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.