closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Assalto a Melilla, centro al collasso

Spagna. In 500 hanno passato il confine con il Marocco. Il governo Rajoy senza soluzioni aumenta gli agenti

Tra i passi frontalieri del Barrio Chino e di Beni Enzar, Spagna e Marocco hanno dispiegato copiose forze di polizia a guardia del confine per evitare l’entrata di sin papeles - immigrati, per lo più subsahariani, senza documenti. Non è bastato: in duemila hanno provato a passare in vari punti, in cinquecento - secondo quanto riportato dalle autorità locali e testimoniato dalle immagini delle telecamere di sicurezza - sono riusciti a valicare la barriera di Melilla, l’enclave spagnola in terra marocchina. Si tratta, secondo le fonti, del maggiore assalto alla doppia recinzione di protezione, alta sei metri, registrato dal 2005, simile...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.