closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Arturo Graf, Settecento inglese tra febbre e disincanti

Storiografia letteraria. Baretti, Algarotti, Pope, Swift ... «L’anglomania», ultimo libro di Arturo Graf sull’influsso inglese nel XVIII secolo, voleva dare un «modello» all’Italia del 1911: ma fu insabbiato da Croce

Joshua Reynolds, Ritratto di Giuseppe Baretti,  XVIII secolo, Indianapolis, Museum of Arts

Joshua Reynolds, Ritratto di Giuseppe Baretti, XVIII secolo, Indianapolis, Museum of Arts

Pubblicato nel 1911, cinquantenario dell’Unità, L’anglomania e l’influsso inglese in Italia nel secolo XVIII è l’ultimo libro di Arturo Graf. Mai ristampato, fin dall’inizio non trovò sintonia coi tempi. Spaventato di come «l’incretinimento nazionale» andasse di pari passo con «l’incarognimento nazionale», l’anniversario non lo esalta. Nella pagina successiva al titolo campeggia la dedica «Alla / nazione inglese / degna / dei suoi destini». Più che «voler unirsi alle celebrazioni», scrive Francesco Rognoni – che adesso cura la riedizione del libro con Pierangelo Goffi (La scuola di Pitagora editrice, pp. LV-556, e 37,00) –, Graf sembra mostrare che «la strada indicata...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.