closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Arto Lindsay, il fascino indiscreto del rumore

Intervista. Esce «Encyclopedia of Arto», doppia raccolta del musicista. Celebrazione di una carriera fatta di mille collaborazioni sempre sotto il segno di una ricerca continua

Arto Lindsay

Arto Lindsay

È in uscita in questi giorni, Encyclopedia of Arto, doppia raccolta che riunisce tracce da studio, e un secondo live – di un musicista che ha attraversato alcune delle più importanti stagioni della musica moderna: Arto Lindsay. È a New York alla fine degli anni 70 con i DNA, insieme a Ikue Mori e Robin Lee Crutchfield, con i primi Lounge Lizards di John Lurie e con i Golden Palominos di Anton Fier, insieme a Bill Laswell e John Zorn, agli inizi degli anni 80, per approdare infine al duo Ambitious Lovers con Peter Scherer. Smessi i panni dell’amante ambizioso...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi