closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
DOSSIER Senza fine

Liberazione, parte la cassa integrazione

Accordo firmato ieri alla Regione Lazio per i dipendenti di Liberazione che andranno in cassa integrazione per due anni. Si chiude così la vertenza che da mesi contrappone giornalisti e poligrafici del giornale alla Mrc, la società editrice il cui unico socio è Rifiondazione comunista, decisa fin da sempre a chiudere il quotidiano. «Firmiamo per senso di responsabilità ma non crediamo alle promesse di ripresa fatte dall’azienda», hanno spiegato Cdr e Rsu.