closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Arte degenerata, preparazione ai campi di sterminio

Neue Galerie di New York . Mostra sull'attacco nazista all'arte moderna. Vedendo accanto a Beckmann e gli altri artisti di regime come Ziegler risulta "in figura" il dispositivo ideologico che condurrà allo sterminio

Twittering machine, (Die Zwitscher-Maschine), 1922

Twittering machine, (Die Zwitscher-Maschine), 1922

Fin dall’inizio del percorso espositivo, la mostra Degenerate Art The Attack on Modern Art in Nazi Germany, 1937 (alla Neue Galerie di New York fino al 30 giugno; catalogo a cura di Olaf Peters, Prestel Verlag, pp. 320, $ 60) pone al visitatore un interrogativo: in che modo l’attacco nazista all’arte moderna ha contribuito a creare il contesto ideologico e propagandistico che ha reso possibile la Shoah? La risposta che viene da questa mostra è chiara: prima furono eliminate le opere – artistiche, ma anche musicali e letterarie – poi gli uomini. Lo sterminio fu l’esito estremo, ma coerente, della politica...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.