closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Arresti più facili, proposta la legge in Kentucky

Stati uniti. Il disegno di legge, approvato due giorni prima dell'anniversario dell'omicidio di Breonna Taylor, l'infermiera afroamericana uccisa dalla polizia mentre era a casa sua, nel suo letto, renderebbe reato anche solo schernire o sfidare dialetticamente un agente

Il Senato a maggioranza repubblicana del Kentucky ha avanzato un disegno di legge che per rendere più facile arrestare chi partecipa a manifestazioni ed è accusato di aver insultato un agente di polizia. Il disegno di legge, approvato due giorni prima dell'anniversario dell'omicidio di Breonna Taylor, l'infermiera afroamericana uccisa dalla polizia mentre era a casa sua, nel suo letto, renderebbe reato anche solo schernire o sfidare dialetticamente un agente, «con parole o gesti che avrebbero una tendenza diretta a provocare una risposta violenta dal punto di vista di un persona ragionevole e prudente». La condanna per questo tipo di reato...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.