closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Arrestato Massimo Ferrero, accusato di bancarotta

Il personaggio. In carcere a San Vittore, si dimette dalla presidenza della Sampdoria, estranea alle indagini

Massimo Ferrero

Massimo Ferrero

Domenica sera le telecamere lo inquadravano al Marassi con le mani nei capelli dopo l’ennesimo crac della sua Samp. Qualche ora dopo i finanzieri, su mandato della procura di Paola, lo prelevavano da un noto albergo di Milano per tradurlo a San Vittore per un altro crac, stavolta finanziario. Come l’altro tycoon cinecalcistico Vittorio Cecchi Gori, da cui rilevò nel 2014 il pacchetto di 15 sale dell’omonimo circuito, la carriera di Massimo Ferrero va a incagliarsi su un enorme scoglio giudiziario. È intorno a uno studio professionale di Acquappesa, nelle propaggini collinari del Tirreno cosentino, che ruota l’intricata vicenda giudiziaria...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.