closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Arrestato il sindaco di Iguala e la moglie per la scomparsa dei 43 ragazzi

Messico. Gli studenti marciano sulla capitale

Guerrero (Messico), marcia per gli studenti scomparsi

Guerrero (Messico), marcia per gli studenti scomparsi

Due arresti eccellenti per il massacro di Iguala, in Messico. Si tratta dell’ex sindaco Luis Abarca e di sua moglie Maria de los Angeles Pineda, sorella di tre narcotrafficanti legati al cartello dei Guerreros Unidos. Una banda coinvolta nell’attacco a una mobilitazione studentesca, condotto il 26 dicembre a Iguala con la complicità della polizia locale. In quell’occasione, morirono 6 studenti (uno dei quali presentava evidenti segni di tortura), altri 25 rimasero feriti e 43 risultano da allora scomparsi. Secondo le testimonianze degli abitanti e quelle di alcuni arrestati, un gruppo di 17 ragazzi è stato consegnato ai narcotrafficanti dalla polizia...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.