closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Armi da guerra sotto il cuscino e taser in cella

Top gun gialloverde: il governo recepisce a amplia l’ultima direttiva Ue. Da ieri in Italia è più facile detenere le cosiddette «black rifle». Scontro tra Lega e M5S sulle pistole elettriche in dote agli agenti penitenziari

Proprio mentre la California si prepara a dare un altro giro di vite anche sulla vendita di munizioni, per disincentivare l’uso di massa delle armi da fuoco che tante tragedie ha causato, l’Italia invece va in direzione opposta e si aggiudica il triste primato di essere il primo Paese dell’Ue a recepire - interpretandola in modo ancora più permissivo - la direttiva 2017/853 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 17 maggio 2017, che modifica il precedente dettame riguardante il controllo dell’acquisizione e della detenzione di armi. Da ieri infatti, contestualmente alla pubblicazione in Gazzetta ufficiale del decreto legislativo n....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.