closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Arikha, lasciare la pittura nel suo silenzio

Dürer più democratico di Duchamp... Ne «La pittura e lo sguardo» (Neri Pozza) l’artista ebreo rumeno Avigdor Arikha opta per il lato emotivo dei processi creativi, contro i critici e le avanguardie storiche

Avigdor Arikha, un autoritratto

Avigdor Arikha, un autoritratto

Invece di scrivere, i pittori dovrebbero piuttosto dipingere». Così esordisce Avigdor Arikha, pittore, nella premessa alla sua antologia di scritti intitolata La pittura e lo sguardo Scritti sull’arte (Neri Pozza, pp. 414, euro 38,00, traduzione e cura di Monica Ferrando), uscita originariamente nel 1991 e poi nuovamente in versione ampliata nel 2011, subito dopo la morte dell’autore. Nato nel 1929 da genitori ebrei di lingua tedesca a Radauti, nella regione rumena della Bukovina, Arikha cresce a Czernowitz, allora Urss e oggi Ucraina. Nel 1941 viene deportato con la famiglia e nonostante la fuga costata la vita al padre finisce internato...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.