closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Aria inquinata, l’ottimismo ingiustificato dell’Europa

Ambiente. Più di 400 mila europei morti nel 2018, ma per l’Aea le politiche attuate funzionano

Emergenza smog a Milano

Emergenza smog a Milano

Oltre 400mila europei, nel 2018, sono morti in modo prematuro a causa dell’esposizione a uno dei principali agenti che minano la qualità dell’aria, il particolato fine (Pm2.5). Nonostante questo l’Agenzia europea dell’Ambiente (Aea) presenta come positivi i dati contenuti nella decima edizione del rapporto Air quality in Europe - 2020, perché i decessi prematuri provocati dall’inquinamento da Pm2.5 sono stati 60mila in meno rispetto al 2009. UN RISULTATO significativo («Il rapporto dell’Aea mostra che le politiche dell’Ue, nazionali e locali hanno migliorato la qualità dell’aria in tutta Europa» scrive l’Agenzia) ma basta allargare lo sguardo per comprendere che il problema...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.