closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Aretha Franklin, il soul

La storia, il suono, della musica soul è una storia di voci, delle loro infinite mutazioni intese a raccontare l'infinito, ideale dizionario delle emozioni umane. Solo alcune voci, però, hanno gettato le basi da cui un intero stile ha spiccato il volo. Citando a caso: il delicato falsetto di Sam Cooke, le contorsioni vocali di James Brown, le urla pericolose di Wilson Pickett, le armonie dei Temptations ecc. E poi Arettha, unica, irripetibile; un’artista la cui voce poteva acuire o lenire un dolore, capace di sprigionare la stessa intensità sia che si rivolgesse a un’entità soprannaturale o a un amante...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.