closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Il mondo deperibile di Marisa Merz

Nel 2000, in occasione della mostra Le jardin, curata da Laurence Bossé, Carolyn Christov-Bakargiev e…

Una natura viva per i personaggi

Stranezza della lingua scritta di Camilleri: com’è possibile che la lingua di Vigàta sia la…

Al via il «Simposio» di storia della conflittualità sociale

Come accade ormai da quindici anni, l’associazione Storie in movimento (Sim) organizza il SIMposio di…

L’incerta topografia politica della crisi

Una ricerca sul campo, restituendo in forma scritta le risposte senza filtrarle o edulcorarle anche…

Ágnes Heller: «Il ’68 ci ha insegnato a indagare la modernità»

Secondo lei c’è stato un qualche elemento di «universalità» nel ’68, tale da avere coinvolto…

Novant’anni di resistenza. Per lei il pensiero non incarnato nei nostri gesti era inutile astrazione

Ágnes Heller è morta mentre nuotava. Aveva novant’anni e con lei se ne va un…

Un simbolo dell’opposizione al sistema antidemocratico di Viktor Orbán

Con la scomparsa di Ágnes Heller viene meno una delle interpreti più autorevoli della critica…