closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Materia di oceani e vulcani, calata nella dolente religiosità dei versi di Gabriela Mistral

Stoccolma, ottobre 1945: l’Accademia di Svezia assegna il Nobel della Letteratura, il primo dopo la…

Ida Vitale, transumanza di parole in versi

Alcuni percorsi intellettuali sembrano segnati dalla fedeltà a temi e forme già ben definiti dall’esordio…

Monge, in fuga dai propri ruoli, guidati dal presentimento

Le omissioni possono essere volontarie o meno, possono essere reati o perdite di memoria o…

Pacheco, versioni del gotico in spazi già scomparsi

È probabile che José Emilio Pacheco debba il suo ruolo defilato alla vocazione di poligrafo che…

Daniel Guebel, una inabitabile utopia peronista in forma di città

Sebbene i suoi romanzi mostrino trame spesso sorprendenti, coniugando ascendenze rioplatensi con spazi narrativi più…

Caparrós, lingue e retorica del tango

Di fronte all’ennesimo autore colpito dall’epidemia del giallo, genere che cannibalizza ormai ogni altro filone…

Come aghi nel midollo, i versi di Nicanor Parra

Ci si imbatte, a volte, in figure sulle quali ci si scopre reticenti nell’abbozzare un…