closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Alain-Fournier, sogno febbrile carico di presagi

«Il mio credo in arte: l’infanzia. Arrivare a renderla senza alcuna puerilità (cfr. Rimbaud), con…

La conoscenza fotografica del mondo è crudele

«Aveva già visto tutto, capito tutto, inventato tutto» scrisse Céline a proposito di Pierre Mac…

Dalle peste al teatro totale, il flop di Camus con Barrault e Balthus

«Non parlava mai di Dio. A dire il vero, era una parola, questa, che Jacques…

Tra le carte purgatoriali di Benzoni

Nel 1980 uscì, in un quaderno collettivo di Guanda, con presentazione di Giovanni Raboni, un…

Bousquet, la parola sgorgata dalle rovine del corpo

«A vent’anni, sono stato gravemente ferito da un colpo d’arma da fuoco. Il mio corpo…

La meravigliosa vita di un fallito: Cravan

«Quando abbiamo letto la sua rivista, ne siamo stati nauseati. (…) Provo onta e disgusto…

Ritmi travolgenti di un funambolo sopra l’abisso

La prima operazione che bisognerebbe effettuare, parlando di Arthur Rimbaud, è quella di affrancarlo da…