closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Chodasevic, visionario fino all’isteria

Un monumento all’emigrazione russa, alla parola poetica senza più la sua terra: Vladislav Chodasevic lo…

Chlebnikov cerca editore per esplosioni egosemantiche

Velimir Chlebnikov a Michail Matjušin villaggio di Alfërovo, governatorato di Simbirsk aprile 1911 Michail Alekseevic,…

La letteratura passa dalla spina dorsale

Cos’è la letteratura? Una proiezione equilibristica, retta da vorticosi e virtuosistici inafferrabili nessi, dell’universo che…

Una larva d’uomo posseduto da un grande vuoto

Le Anime morte è il luogo dei vuoti: i quattro o cinque piani ripiegati su…

Il neo-medioevo di Sorokin

Dopo quarant’anni di onorata e ostinata opera di decostruzione e liofilizzazione della parola altrui, valsa…

Rendez-vous in uno specchio

Siamo nel 1927. Stalin sta per completare l’accentramento di ogni potere. Gli ultimi fuochi della…

Sonde dell’anima, calate in una ellittica sintassi

Con la lingua esopica delle allusioni più occulte – l’unica con cui si poteva provare…