closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Guy Gunaratne, un vocabolario meticcio per fermare la violenza nella periferia di Londra

Selvon, Ardan, Yusuf. In primo piano ci sono loro: tre amici, tre ragazzi inseparabili cresciuti…

Amin Maalouf: «I miei ricordi nella città ferita»

«Il Libano è un Paese piccolo e una tragedia di queste proporzioni si può dire…

Distruggere un corpo, evocare un fantasma

Una pagina di storia nascosta, rimasta a lungo celata negli interstizi di un racconto pubblico…

Claire Evans, lo specchio opaco dell’età vittoriana

Un misterioso omicidio durante una festa di fidanzamento della nobiltà londinese, un atto di particolare…

Se l’identità americana sprofonda in un sofà di marca

Chissà se i protagonisti del romanzo con cui David Leavitt è tornato dopo alcuni anni…

Don Winslow, fenomenologia della perdita in un Paese sull’orlo del baratro

Malgrado ami presentarli come ispirati alla struttura sincopata del jazz, che ascolta fin dall’adolescenza, e…

Linda Polman e lo specchio sporco dell’identità europea

Il viaggio di Linda Polman inizia a Evian, nell’estate del 1938, durante la conferenza voluta…