closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Appello da Torino: studenti e studentesse, Rete Knowork

Il prossimo 11 luglio i primi ministri Ue si incontreranno a Torino in un summit sulla disoccupazione giovanile. Fin d’ora sappiamo a quale teatrino assisteremo: i leader dichiareranno «guerra alla disoccupazione», ma lo faranno considerando l’assenza di lavoro come un «dramma» casuale, e non come frutto di scelte politiche neoliberali. E conosciamo già anche la soluzione che presenteranno: come negli ultimi trent’anni, verrà ripetuto che una maggiore flessibilità genera aumento dell’occupazione. A dispetto di ogni seria statistica. La risposta a milioni di disoccupati sarà dunque l’ennesimo racconto della favola della flessibilità, che nasconde dietro a sé la precarizzazione totale, l’altra...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi