closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Appalti, luci e ombre del nuovo codice

Governo. Rafforzato il ruolo dell'Anac. Salta la soglia limite dei subappalti: per i sindacati si aumenta il rischio di infiltrazioni criminali

Il consiglio dei ministri ha varato ieri il Codice attuativo della riforma degli appalti, una sorta di nuovo testo unico che sostituisce le normative precendenti in materia, in primo luogo semplificando: come ha spiegato il ministro delle Infrastrutture, Graziano Delrio, si passa «da 660 articoli e 1500 commi a 217 articoli con una scelta di grandissima semplificazione e recepimento delle direttive europee». Uno degli aspetti più evidenti è il rafforzamento dell’Anac, l’Autorità presieduta da Raffaele Cantone, ma non mancano le ombre del testo, fatte emergere in particolare dai sindacati. Si dice addio, ha spiegato il governo, alla Legge obiettivo. «La...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.