closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Apollinaire all’Orangerie, gli impuri spiriti dell’avanguardia

Al Musée de l'Orangerie, «Apollinaire. Le regard du poète». Intimo di Picasso, il poeta dei calligrammi è stato il primo critico del cubismo. È intorno al concetto di «tableau-objet», da lui propugnato, che si muove questa mostra-sarabanda

Pablo Picasso, «Portrait de Apollinaire de profil, la tête bandée», incisione di R. Jaudon

Pablo Picasso, «Portrait de Apollinaire de profil, la tête bandée», incisione di R. Jaudon

Spirito impuro, versato al mélange delle forme e delle opzioni stilistiche, al mascheramento ‘ideologico’ reiterato, a fronte di un disperato bisogno di assolutezza moderna, Guillaume Apollinaire si presenta, come critico d’arte e primo interprete del cubismo, nelle vesti incerte dello scopritore di terre nuove, manchevole di strumenti adeguati. Insieme a Marinetti, ma con ben altra sottigliezza e senso della qualità, fu, detto in sigla, l’inventore della militanza culturale, esercitata con una bramosia dello starci e dell’inseguire che sopravanza abbastanza stesso i criteri di giudizio, dal che aporie, contraddizioni, sbilanciamenti. Rodomontico come il suo amico Jarry e insieme serio e impegnato...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.