closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Aperto il primo corridoio umanitario

Italia. Firmato il protocollo per garantire mille visti a migranti e richiedenti asilo in condizioni considerate vulnerabili

Migranti in attesa di conoscere il proprio futuro in Ungheria

Migranti in attesa di conoscere il proprio futuro in Ungheria

Per la prima volta in Europa saranno aperti dei corridoi umanitari per salvare le vite dei migranti in fuga. Mentre i governi europei costruiscono muri, ripristinano i controlli alle frontiere e attuano politiche repressive contro i migranti, un’ambiziosa iniziativa dimostra che esiste una soluzione alternativa al traffico di esseri umani e ai morti in mare. La Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia (FCEI) e la Comunità di Sant’Egidio annunciano l’apertura di corridoi umanitari verso l’Italia, dal Libano, dal Marocco e dall’Etiopia. Il protocollo firmato ieri, 15 dicembre, da Marco Impagliazzo, presidente della Comunità di Sant’Egidio, da Luca Maria Negro, presidente...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi