closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Antonio Guerrero, uno dei Cinque, libero

Ultraoltre. Intervista esclusiva per Alias. Condannato all'ergastolo negli Usa per spionaggio e cospirazione è stato graziato da Obama. E' uscito dal carcere il 17 dicembre 2014 dopo sedici anni. Lo incontriamo a Venezia, al Festival internazionale di poesia "La palabra en el mundo"

Antonio Guerrero Rodriguez

Antonio Guerrero Rodriguez

Chiede qualche foglio di carta bianca e una penna. Si siede, ti guarda, sorride. Ha un sorriso che cambia, Antonio Rodriguez Guerrero. Mobile come la mano che guida la penna su un foglio, o insieme all’altra resta sospesa nell’aria per fermare un momento del racconto. Mobile come gli occhi che scavalcano il vetro sottile delle lenti, si fissano nei tuoi, si assentano per cercare ricordi. Fa da contrasto la voce, bassa e fluente, colonna sonora di una tranquillità che ti riesce difficile credere. Perché Antonio Guerrero Rodriguez è uscito da un carcere degli Stati Uniti appena cinque mesi fa, il...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.