closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Antoci: «Gli arresti un segnale fortissimo. Ma noi non ci fermiamo»

Nebrodi. Il presidente del Parco: «Miliardi di euro finiti nelle tasche dei clan. Ma gli abbiamo rotto il giocattolo»

Giuseppe Antoci

Giuseppe Antoci

«Se m’ammazzavano, c’erano i funerali, magari col tricolore. Poi piano piano i riflettori si sarebbero spenti. E invece sono vivo, la mafia non ce l’ha fatta. Ora chi mi voleva morto si trova a fare i conti con lo Stato, che sta reagendo in modo forte e deciso». Giuseppe Antoci, sfuggito all’attentato grazie alla pronta reazione degli agenti di scorta che hanno risposto al fuoco dei killer, si sta recando a un appuntamento per parlare di legalità. All’alba di ieri la polizia ha arrestato 23 presunti appartenenti ai clan dei tortoriciani, che agiscono proprio nell’area del Parco dei Nebrodi. Tredici...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.