closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Antiterrorismo, le eccezioni della Francia al diritto comune

Sicurezza. L’Assemblea nazionale discute la nuova legge, già passata in commissione. Critico il Consiglio di Stato: rischio di incostituzionalità

Agenti rimuovono le foto della violenza della polizia appese dagli attivisti di Attac e Greenpeace

Agenti rimuovono le foto della violenza della polizia appese dagli attivisti di Attac e Greenpeace

Ieri, l’Assemblea nazionale francese ha cominciato a dibattere sul testo «relativo alla prevenzione di atti di terrorismo» e di riforma dei servizi. È una nuova legge per combattere il terrorismo, l’ennesima: negli ultimi dieci anni ce ne sono state più di una l’anno. La Francia, gravemente colpita dal terrorismo che ha fatto quasi 300 morti negli ultimi anni, in piena polemica politica dopo gli ultimi episodi di attacco e uccisione di poliziotti, ogni volta stringe un po’ di più le norme, in una rincorsa al rafforzamento della sicurezza che al tempo stesso limita la garanzia del diritto. Le norme delle...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi