closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Anpal servizi, protestano «i precari che ricollocano i disoccupati»

Presidio al Mise. Il 59% dei 1.103 addetti di Anpal servizi sono precari. Chiedono la stabilizzazione

Il presidio al Mise dei precari Anpal

Il presidio al Mise dei precari Anpal

Circa 150 precari di Anpal servizi hanno manifestato ieri al ministero dello sviluppo economico. Delegazioni sono giunte da varie regioni per una vertenza che coinvolge 654 lavoratori assunti con contratti a tempo determinato o di collaborazione. I precari rappresentano il 59% dei 1.103 addetti del braccio operativo di Anpal. L’azienda supporta il ministero del lavoro nelle politiche attive, nel rafforzamento dei centri per l’impiego e nella ricollocazione dei disoccupati. Dovrebbe svolgere un ruolo decisivo nei meccanismi connessi all’erogazione del «reddito» promesso dal governo. «IL QUATTRO OTTOBRE siamo stati sotto la sede di Anpal servizi per protestare contro l’incapacità dell’amministratore unico...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi