closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Angela Marsons, giochi pericolosi in nome dell’identità

Intervista. Parla l'autrice dei thriller della detective Kim Stone, pubblicati da Newton Compton. «Il primo cadavere», che indaga su pedofilia e abusi sui più piccoli, l'ultimo della serie. Il prossimo congedo della Gran Bretagna dall’Europa osservato dalla ex zona industriale della Black Country. «In quei giorni c’erano titoli sensazionalistici sui vantaggi di lasciare la Ue. Oggi nessuno di noi capisce ancora cosa gli accadrà»

Per oltre vent’anni Angela Marsons ha cercato di costruire delle storie che non avessero nulla a che fare con il mondo che le stava intorno: dei thriller buoni per qualunque luogo, ma forse per nessun pubblico, dato che invariabilmente i suoi manoscritti le venivano restituiti accompagnati da qualche scarna riga di circostanza. Poi, nel 2015, la svolta, il primo contratto con un editore, inizialmente solo digitale, e un successo crescente da milioni di copie. Ora che non è più costretta a mantenersi con altri lavori, è stata a lungo responsabile della sicurezza in un centro commerciale della zona in cui...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi