closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Andrea Abreu, una voce aliena alle convenzioni e alle norme della lingua

SALONE DEL LIBRO. «Pancia d’asino» (Ponte alle Grazie), romanzo d’esordio della scrittrice spagnola domani ospite a Torino. L’estate di due ragazzine scosse e tenaci, Isora e Shit, che affrontano l’apprendistato alla sessualità. La letteratura contemporanea è piena di appassionate amicizie femminili e adolescenziali, da «Lo dice Harriet» di Beryl Bainbridge a «Mandibula» di Monica Ojeda

La scrittrice Andrea Abreu

La scrittrice Andrea Abreu

Parlare di Pancia d'asino (Ponte alle Grazie, pp. 160, euro 15), romanzo d'esordio di Andrea Abreu che in Spagna ha riscosso un successo considerevole quanto imprevisto, significa innanzitutto rispondere a una domanda: fino a che punto si può rendere in un'altra lingua un libro in apparenza intraducibile? Perché a distinguere Panza de burro (questo il titolo originale con cui è apparso presso Barret, piccolo editore sivigliano) è in primo luogo l'uso del linguaggio, impregnato di neologismi, vocaboli scritti come si pronunciano, onomatopee, volontari errori di grammatica e sintassi, anglicismi, saltuaria rinuncia alla punteggiatura e soprattutto localismi. Una versione libera e...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.