closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Ancora tagli al Monte dei Paschi con la nuova ristrutturazione

Crisi bancarie. Dopo gli scioperi e le manifestazioni indette dalla Fisac Cgil, anche gli altri sindacati sul piede di guerra

Rocca Salimbeni

Rocca Salimbeni

Non sono tanto i 500 milioni di ulteriore ricapitalizzazione entro il 2014 - due miliardi erano messi in conto da mesi – a scuotere il Monte dei Paschi, quanto l'annuncio di nuovi tagli dell'occupazione. A riprova, mentre il titolo in borsa scende solo del 2,8%, arriva subito una nota di Fabi, Fiba Cisl, Ugl e Uilca: “Non saranno tollerate ulteriori misure di contenimento dei livelli occupazionali e retributivi, rispetto a quelle già previste nel piano industriale e codificate nell'accordo del 19 dicembre 2012”. Il problema, per i sindacati che quell'accordo lo firmarono, è che a Rocca Salimbeni hanno fretta. Già...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi