closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Rubriche

Anche in Italia cresce la voglia di cybersecurity

Hacker's dictionary. Università e poligoni virtuali, 5G e Cyber-dojo, le palestre virtuali dove giovani e meno giovani si allenano a praticare tecniche di difesa contro furti di dati

Lo scenario italiano della cybersecurity comincia ad essere un po’ affollato. E per fortuna. Alla fine del mese europeo della sicurezza informatica sono molti gli appuntamenti che si inseguono. Ieri il Forum Ict Security a Roma, oggi Ibm Think nella magnifica cornice dell’Acquarium all’Esquilino e molte altre iniziative tra cui, sabato, HackInBo a Bologna. Piccole e medie imprese di cybersecurity cominciano a emergere: Cybaze, impegnata in una girandola di fusioni e acquisizioni e Omnitechit, anch’essa italianissima, che ha aperto uffici in mezza Europa. In questi giorni l’Università di Roma Sapienza inaugura il secondo anno della laurea magistrale in Cybersecurity, la...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.