closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Ana Katz, un tocco di umanità dentro un sistema ostile

Cinema. La regista argentina parla di «El perro que no calla», presentato al Sundance e a Rotterdam

Ana Katz

Ana Katz

Attrice, sceneggiatrice e prolifica regista del cinema argentino – l’esordio nel 2002 con la commedia El juego de la silla – Ana Katz ha vinto il premio Big Screen del Festival di Rotterdam appena concluso con El Perro que no calla, la storia di formazione del protagonista Sebas (lo interpreta il fratello della regista Daniel Katz), spostata però in avanti negli anni, verso la mezza età: «In fondo a qualunque età ci troviamo in un coming-of-age: pensavo fosse divertente raccontare un personaggio più ’vecchio’ di quelli che di solito si vedono in queste storie». Il suo Sebas si trova a...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.